Premiazione Romics D'Oro XX edizione

 

Nell’ultima di giornata di Romics si è svolta la cerimonia di consegna dei Romics d’Oro a Gabriele Dell’Otto, David Lopez e Moreno Burattini. Sessantaquattro in tutto i premi assegnati in venti edizioni. Il primo a ricevere il premio è Moreno Burattini che già nel 2009 era salito sul palco per consegnare il Romics d’Oro a Gallieno Ferri: alla sua memoria e a quella di Sergio Bonelli ha dedicato il riconoscimento di oggi. Burattini ha colto l’occasione per presentare Alessandro Piccinelli, nuovo copertinista di Zagor che raccoglie l’eredità di Ferri. Segue poi David Lopez che si è complimentato con l’organizzazione che ha gestito un evento così grande e si è detto stupito per la presenza di un pubblico caloroso e molto appassionato del suo lavoro. È salito infine sul palco Gabriele Dell’Otto che ha ringraziato Romics e tutti coloro che lo sostengono, il suo fan club e la città di Roma.

 

Alla fine grande festa con Stefano Babini che ha dato appuntamento all’edizione di aprile, Mario Gomboli entusiasta per il successo della mostra “Diabolik: il passato, il presente, il futuro” e Alessandro Piccinelli, emozionato di ritrovarsi tra tanti colleghi e maestri.

 

La premiazione si è conclusa sulle note della sigla della XX edizione di Romics, composta da Vince Tempera ed eseguita da Mirko Fabreschi, cantante di molte sigle di cartoon. Sul palco la direttrice organizzativa  Luisa Ridori, la direttrice artistica Sabrina Perucca, la coordinatrice esecutiva Livia Senese, Diego Paolucci, i Romics d’Oro e tutti gli altri ospiti. Pietro La Bruna, responsabile filatelia di Poste Italiane ha donato ai Romics D’Oro e al pubblico in sala la cartolina a tiratura limitata, illustrata da Go Nagai, per festeggiare la ventesima edizione di Romics.

 

Romics D'Oro #RomicsXX